Chi sono

foto tessera_30-01-15_okSono un ricercatore olistico, ingegnere chimico ed ex-dirigente d’azienda di 64 anni in pensione. La mia passione, da sempre, è studiare l’uomo come “sistema”, costituito di materia, energia ed informazioni, che interagisce con l’ambiente esterno.

Ho frequentato il biennio della facoltà di Medicina e Chirurgia presso l’Università di Roma Tor Vergata, negli anni accademici 2007-2008 e 2008-2009. Ho conseguito il Certificato di Operatore olistico (Pranoterapeuta) nel 2012 presso EFOA International.

Ho frequentato diversi corsi di crescita personale e spirituale, tra cui: Psicoterapia (Milton H. Erickson), Programmazione Neuro Linguistica (Richard Bandler e John Grinder), Sviluppo Personale e Comunicazione (Anthony Robbins) e Scuola di Illuminazione (J.Z.Knight/Ramtha).

Nel 2005, questa mia passione per lo studio del “sistema uomo” viene premiata con un dono: si manifesta in me la capacità di percepire le energie vitali emesse da una persona o da un qualunque essere vivente che ho di fronte o, in generale, da un qualunque volume di spazio riempito di materia o di sola energia che osservo.

All’inizio rimasi un po’ frastornato, poi la cosa mi incuriosiva, mi interessava sempre di più e mi divertiva anche, per cui decisi di avviare uno studio ai confini della conoscenza classica, mantenendo, per quanto possibile, il rigore scientifico. Tra l’altro da giovane avevo scoperto di avere capacità radioniche(2), insieme ad uno dei miei cinque fratelli, ereditate da nostro padre, ma le avevo lasciate sempre allo stato latente.

Per quanto riguarda la capacità di percepire le energie sottili di una persona a distanza (mediante una foto) e trattarla energeticamente per favorire l’auto-guarigione qualche studioso di scienza convenzionale ma con mente aperta inizia ad ammetterne la possibilità dopo aver eseguito prove sperimentali su cavie.

Uno di questi ricercatori è il Professor Giuseppe Genovesi, del Dipartimento di Fisiopatologia Medica del Policlinico Umberto I° di Roma, già presidente della P.N.E.I. (Società italiana di Psico-neuro-endocrino-immunologia), del quale riporto qui di seguito il video di una sua intervista in cui parla di “medicina di integrazione”, di fisica quantistica e di particelle correlate che comunicano tra loro, il fenomeno dell’entanglement(3) o come la correlazione tra i fotoni di una foto e una persona (o di un qualunque essere vivente) permette di effettuare trattamenti a distanza con le energie sottili di un guaritore energetico:

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Addio Prof. Giuseppe Genovesi, medico immunologo-allergologo, prof. alla Sapienza, ricercatore di medicina sperimentale e fisiopatologia medica, ci ha lasciati prematuramente il 21 genn. 2018, all’età di soli 59 anni, per un aneurisma cerebrale, R.I.P. anima nobile!

Dopo il 2005 diedi inizio ad un vero e proprio “progetto di conoscenza” mirato a scoprire e ad utilizzare i miei talenti. Lessi molti libri scientifici, spirituali ed esoterici, praticai discipline olistiche e volli frequentare i primi due anni della facoltà di Medicina e Chirurgia di Tor Vergata (Roma) che frequentai con impegno e passione ed acquisii conoscenze di anatomia, biologia, genetica, fisiologia, ecc., utili per lo studio del “sistema Uomo”.

Per mettere meglio a fuoco le mie facoltà extrasensoriali frequentai nel 2012 la Scuola di Naturopatia Efoa ottenendo il Certificato di Operatore Olistico in Pranoterapia. Ad oggi, sono arrivato ad avere una consapevolezza molto più allargata della realtà sulla base delle mie percezioni extrasensoriali, degli studi e delle ricerche mirate che ho condotto per circa un decennio. Ho messo a punto una mia personale metodica di diagnosi e trattamenti del corpo energetico che sfrutta le mie conoscenze scientifiche/spirituali e le capacità extrasensoriali che mi consentono di mettermi in comunicazione intima con la persona che ho di fronte o anche a lunga distanza con l’utilizzo di una foto.

Ho ipotizzato e studiato un “Sistema Uomo” dinamico che ha modificazioni e scambi di materia, energia ed informazioni con l’ambiente in cui si trova e che, come saprete, per sopravvivere deve mantenere una relativa stabilità interna delle proprietà chimico-fisiche (omeostasi) ed un buon bilanciamento energetico/emozionale/informazionale.

Porto avanti le mie attività di ricerca sperimentale iniziate prima su di me, poi su parenti ed amici che si prestavano al gioco e infine su altre persone. Ad oggi ho sperimentato la mia metodica su più di mille e cinquecento persone.

I miei studi si focalizzano sullo stato energetico e, volendo, sulla relativa evoluzione nel tempo dei Chakra, degli organi, delle cellule o in generale su un qualunque spazio pieno di materia o pieno di sola energia.

Ho riflettuto molto su questa mia abilità extrasensoriale e, al momento, la mia convinzione è che si tratta della percezione del Prana che come sappiamo permea ogni cosa e da esso ogni cosa ha avuto ed ha origine.

I segnali extrasensoriali che percepisco, in chiaroudienza, al centro tra i miei due orecchi, probabilmente nella regione limbica del cervello in corrispondenza della ghiandola pineale, sono di tipo pulsante e ne posso valutare l’intensità, il numero di pulsazioni e la loro regolarità.

Ad oggi, credo di aver messo a punto un sistema di indagine affidabile e ripetitivo, ma purtroppo verificabile solo da me, che mi consente di effettuare diagnosi e trattamenti energetici su persone che si presentano a me o che mi fanno avere una loro foto per la diagnosi e/o i trattamenti energetici a distanza.

Come detto questa mia capacità, che ho ricevuto in dono, mi consente di mettermi in risonanza con le energie vitali emesse da una qualunque persona e di diagnosticare il suo stato di salute psico-fisico a livello del corpo energetico, di individuare gli aspetti caratteriali, i limiti e i punti di forza, e lo stato di salute energetica dei singoli organi.

In pratica, dopo aver raggiunto uno stato di quiete interiore, focalizzo la mia attenzione sul corpo energetico, o su una parte di esso, formulo la domanda e dopo una frazione di secondo inizio a percepire i relativi segnali uditivi di risposta, si tratta di vibrazioni pulsanti, nel mezzo dei miei orecchi, che mi permettono di stabilire lo stato di salute e il livello di benessere o di sofferenza della parte esaminata in una scala di valori a base 14 (come vedremo più avanti).

Ho deciso, quindi, dopo questo lungo periodo di studi e sperimentazione di mettere a disposizione degli altri queste mie facoltà sia per aiutare chi ne ha bisogno sia per raccogliere dei fondi per proseguire nello studio del sistema Uomo da condurre eventualmente anche con medici o professionisti interessati.

Perciò, se sei curioso, seguimi ancora con attenzione nel seguito della presentazione consapevole però che i concetti e le idee da me espressi non saranno immutabili ma seguiranno la mia dinamica evolutiva.

Nota 2

Cos’è la radionica? Dal sito www.laradionica.it riporto la definizione che ne dà la Società Italiana di Radionica: La radionica è una straordinaria tecnica di riequilibrio energetico che nasce agli inizi del ‘900 e conta oggi operatori in tutto il mondo. Il grande pioniere inglese George de la Warr la definiva “La scienza che studia l’azione della mente sulla materia e l’unione di tutte le cose”. Una delle sue particolarità è infatti la possibilità di operare a distanza. Mediante la facoltà radiestesica e con strumenti specifici, l’operatore radionico può analizzare e intervenire su qualunque sistema, vivente o non vivente, che si trovi vicino a lui come dall’altra parte del mondo.  Sebbene ciò possa sembrare assurdo, le nuove scoperte della Fisica confermano che a certi livelli non esiste separazione e siamo un’unica cosa, come sostenuto dall’antico Sapere. Questo la radionica lo dimostra quotidianamente a migliaia di persone nel mondo, che la utilizzano per mandare o ricevere un trattamento.

Nota 3

Per chi volesse approfondire in modo scientifico il fenomeno dell’entanglement può andare su internet al sito: https://annalisaarci.wordpress.com/2014/04/18/lo-strano-caso-dei-guanti-entangled/, dal quale ho tratto la seguente immagina esplicativa del fenomeno:

quanti-interconessi